stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Vottignasco
UFFICI

ico_commercio.png
COMMERCIO

Modulistica


Chiusura temporanea esercizio pubblico
Comunicazione attività di acconciatore
Comunicazione attività di estetista
DIA somministrazione alimenti e bevande
Licenza ambulante
Licenza ambulante no alimentare
Licenza ambulante società
MOD. COM1
MOD. COM2
MOD. COM3
MOD. COM4
MOD. COM5
MOD. COM6
MOD. COM6 bis
MOD. COM7
Richiesta licenza posteggio

Come fare per


La messa in esercizio degli ascensori e montacarichi in servizio privato, come previsto dal D.P.R. 30.4.1999 n. 162, è soggetta a comunicazione da parte del proprietario o del suo legale rappresentante, al comune.


La comunicazione deve essere effettuata entro dieci giorni dalla data di dichiarazione di conformità dell’impianto e deve contenere:

Indirizzo dello stabile ove è installato l’impianto,

Numero dell’impianto

Velocità di esercizio in salita

Velocità di esercizio in discesa

Portata

Corsa

Numero delle fermate

Tipo di azionamento

Proprietà ascensore

Installatore dell’ascensore

Costruttore dell’ascensore

Ditta abilitata cui è affidata la manutenzione dell’impianto

Soggetto incaricato ad effettuare le visite periodiche.


Alla comunicazione deve essere allegata copia della dichiarazione di conformità CE rilasciata dalla ditta installatrice e copia della dichiarazione di accettazione dell’incarico da parte del soggetto che effettua le visite periodiche.


L’Ufficio assegna all’impianto, entro trenta giorni, il numero di matricola e lo comunica al proprietario o al suo legale rappresentante e ne da contestualmente notizia al soggetto competente per l’effettuazione delle visite periodiche.
I MODELLI NECESSARI


I modelli COM sono degli appositi modelli, approvati dalla Conferenza Stato- Regioni ed Autonomie Locali, da utilizzare per comunicare al comune l’inizio dell’attività delle varie forme di commercio.

Attualmente sono previsti i modelli da COM1 a COM7, utilizzabili per le seguenti tipologie di commercio:

COM 1: esercizi di vicinato - comunicazioni
COM 2: medie e grandi strutture di vendita- domanda di autorizzazione
COM 3: medie e grandi strutture di vendita- comunicazione
COM 4: spacci interni- comunicazione
COM 5: commercio prodotti per mezzo di apparecchi automatici- comunicazione
COM 6: vendita per corrispondenza, televisione o altri mezzi di comunicazione- comunicazione
COM 6 bis: commercio elettronico (internet)- comunicazione
COM 7: vendita presso il domicilio dei consumatori- comunicazione


COSA FARE PER:

aprire un esercizio di vicinato (superficie di vendita inferiore ai 250 mq.): è sufficiente una comunicazione utilizzando gli appositi modelli COM, da presentare poi a questo Ufficio;

aprire una media struttura di vendita ((da 251 a 2500 mq. di superficie di vendita): occorre presentare una domanda di autorizzazione, nei modi e coi tempi previsti dai "Criteri in materia di rilascio di autorizzazioni per le medie strutture di vendita e relative norme sul procedimento amministrativo", approvate con deliberazione del Consiglio Comunale n. 75 del 10/07/2000;

aprire una grande struttura di vendita oltre (2500 mq di superficie di vendita): occorre seguire le disposizioni previste in materia dalla Regione Piemonte.


ATTENZIONE!!!

A seguito dell’approvazione della D.C.R. 59-10831 del 24.03.2006 "Modifiche ed integrazioni all'allegato A della deliberazione del Consiglio regionale n. 563-13414 del 29 ottobre 1999 (Indirizzi generali e criteri di programmazione urbanistica per l'insediamento del commercio al dettaglio in sede fissa, in attuazione del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 114), come modificato dall'allegato A alla deliberazione del Consiglio regionale n. 347-42514 el 23 dicembre 2003" è in fase di studio la modifica delle norme che regolano l’apertura delle medie e grandi strutture di vendita. Le norme precedentemente in vigore non sono più applicabili.

Aprire il collegamento con il sito della Regione Piemonte, presente sotto la voce "Ufficio commercio" nella pagina "Informazioni uffici finanziari", contenente la normativa nazionale e regionale vigente: www.regione.piemonte.it/commercio/riform.htm
Attività di:

autorizzazioni per l’esercizio di attività di commercio su area pubblica, sia in forma itinerante che con concessioni di posteggio; per la vendita al dettaglio in forma itinerante o con posteggio dei prodotti coltivati sul fondo da parte dei coltivatori diretti / imprenditori agricoli a titolo principale ; in collaborazione con la polizia locale, del regolamento per la gestione delle aree mercatali.


È possibile esercitare il commercio su aree pubbliche con posteggio fisso od in forma itinerante.


Qualora si voglia esercitare il commercio su aree pubbliche con posteggio fisso occorre:

essere in possesso dei requisiti soggettivi morali di cui all'art. 5, comma 2, del D. Lgs. 114/1998 e anche dei requisiti soggettivi professionali di cui all'art. 5, comma 5, del D. Lgs. 114/1998 nel caso sia effettuata la vendita di generi appartenenti al settore alimentare.


Qualora si voglia esercitare il commercio su aree pubbliche in forma itinerante occorre:

presentare domanda al comune di residenza, se persone fisiche, o dove si trova la sede legale, in caso di società.

essere in possesso dei requisiti soggettivi morali di cui all'art. 5, comma 2, del D. Lgs 114/1998 e anche dei requisiti soggettivi professionali di cui all'art. 5, comma 5, del D.Lgs 114/1998 nel caso sia effettuata la vendita di generi appartenenti al settore alimentare.



Aprire il collegamento con il sito della Regione Piemonte contenente la normativa nazionale e regionale vigente.
Attività di:

rilascio di nuove autorizzazioni per l'apertura e il trasferimento di sede di esercizi pubblici; nelle attività già esistenti; di apparecchi da gioco negli esercizi pubblici esistenti; à di somministrazione annesse ad altre attività ;degli orari degli esercizi pubblici e dei turni ferie.
La messa in esercizio dei montacarichi e piattaforme elevatrici per disabili è regolata dalla Circolare 14.4.1997, n. 157296.


La licenza di impianto si intende automaticamente rilasciata, previa comunicazione al Sindaco, da parte del proprietario dello stabile dove deve essere installato il montacarichi e deve contenere:

Indirizzo dello stabile ove si intende installare il montacarichi,

portata, corsa e numero delle fermate del montacarichi,

ragione sociale della ditta individuata dal proprietario o da chi per esso per l’installazione del montacarichi.


L’ufficio comunale assegna al montacarichi un numero di matricola e lo comunica al proprietario.


La licenza di esercizio si intende automaticamente rilasciata, dopo la marcatura CE del montacarichi, previa comunicazione al Sindaco da parte del proprietario dello stabile o della costruzione ove è installato il montacarichi, in cui sono riportati i seguenti dati:

indirizzo dello stabile ove è installato il montacarichi,

portata, corsa e numero delle fermate del montacarichi,

dichiarazione di conformità della ditta costruttrice del montacarichi;

Indicazione della ditta alla quale è stata affidata la manutenzione del montacarichi;

Accettazione dell’incarico ad effettuare le verifiche periodiche sul montacarichi da pare di un organismo italiano di certificazione.
Attività di:

denunce di inizio attività per l'apertura di esercizi di acconciatore ed estetista;

pianificazione degli orari di apertura delle attività;

predisposizione dei regolamenti di settore.


A seguito delle modifiche introdotte dal Decreto Legge 31 gennaio 2007 n. 7, convertito in legge 2 aprile 2007 n. 40, qualora si voglia aprire un’attività di acconciatore o estetista occorre:

essere in possesso del requisito professionale previsto per l’attività;

i locali sede della nuova attività devono essere conformi alle norme igienico sanitarie contenute nei regolamenti di settore e devono essere rispettate le destinazioni d'uso previste dal vigente piano regolatore per i locali sede dell'attività;

presentare apposita denuncia di inizio attività, scaricabile . . .;
   Il Comune
Comune di Vottignasco - Via Roma, 29 - 12020 Vottignasco (CN)
  Tel: 0171.941023   Fax: 0171.941228
  Codice Fiscale: 83001130042   Partita IVA: 01894270048
  P.E.C.: vottignasco@postemailcertificata.it   Email: info@comune.vottignasco.cn.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.